sabato 31 gennaio 2009

Come la BCE sta cominciando a lavare il cervello agli studenti delle medie superiori con soli 10 pagine di pura propaganda pseudoeconomica



E non è una barzelletta:
www.bancaditalia.it/servizi_pubbl/conoscere/stab_prezzi/didattica


L'opuscolo per i ragazzi esordisce con queste frasi:
Che cosa puoi comprare con una banconota da 10 euro? Due CD singoli o forse quattro numeri del tuo settimanale preferito? Ma ti sei mai chiesto com’è possibile ottenere un prodotto o un servizio in cambio di un pezzo di carta? Dopotutto, produrre una banconota costa soltanto pochi centesimi.
E già! Non sei proprio il primo... a dirlo.
Vediamo che dice la nostra brava e indipendente BCE a proposito del VALORE della moneta:
La fiducia è preziosa
Concordo, ecco perché non la spreco facilmente.
Allora perché questo pezzo di carta vale tanto? È una questione di fiducia. Se presti 10 euro al tuo migliore amico, sei certo che te li restituirà.
Qui si parla di valore, e il valore è convenzionale. Quella carta io e il mio amico la consideriamo preziosa per una convenzione tra me e lui. Il fatto che mi restituisca ciò che gli ho prestato (senza un interesse sai?), è indice soltanto che mantiene gli impegni.
Allo stesso modo, una moneta stabile come l’euro ti assicura che la cifra stampata su una banconota ti permetterà sempre di ricevere in cambio una determinata gamma di beni e servizi.
Ma come? Prima dici di volermi spiegare perché una banconota vale il valore che ci scrivi tu sopra e poi mi dici che con quel valore posso comprarci una determinata gamma di beni e servizi?
Ma cara BCE, hai proprio DIMENTICATO di spiegare il PERCHE' ci posso comprare una determinata gamma di beni e servizi, visto che in realtà costa pochi centesimi!
E il perché lo rivoglio ricordare: perché io e chi mi vende la merce abbiamo CONCORDATO di dare a quei pezzi di carta valore ANALOGO a ciò che sto comprando.
Ovvero: la moneta prende un valore INDOTTO dall'accettazione di chi la utilizza come mezzo di scambio. Ma come puoi tralasciare, cara BCE, un concetto così essenziale sul valore della moneta?
Tuttavia, se il valore della moneta dovesse diminuire in misura significativa, tu perderesti fiducia nei suoi confronti. È la fiducia del pubblico a rendere prezioso il denaro.
E perché nel resto del tuo opuscolo per i giovani, cara BCE, non parli della vera causa dell'inflazione, che non è altro che un eccessiva quantità di moneta rispetto alla merce prodotta? E perché non si accenna al fatto che SOLO VOI BANCHIERI potete CREARE DAL NULLA LA MONETA (con la creazione del vostro finto denaro sia cartaceo che elettronico) e che pretedete di essere proprietari del valore che questa rappresenta tanto da ESIGERE di dovercela dare a noi popolino SOLO A PRESTITO?

Direi che come opuscolo sia utile solo ad uno scopo: utilizzare la carta di cui è composto per riscaldare l'ambiente circostante nel caso disperato di una CRISI GLOBALE in cui la benefica BCE non abbia potuto (a causa ovviamente dei panettieri cattivi o dei musulmani cattivi cattivi) a mantenere la "stabilità dei prezzi".







Indovinello
Scaricate anche l'opuscolo rivolto agli insegnanti e leggetelo.
Quante volte compare la frese "stabilità dei prezzi" nelle 90 pagine dell'opuscolo?
1) 3 volte.
2) 32 volte.
3) 134 volte.

Provate è facile!
Si parla di brainwashing!
Ai vincitori under-16 un viaggio gratis a Francoforte sul Meno*.







* così qualcuno vi spiega quanto è importante che la BCE continui la sua eccelsa opera a beneficio della collettività per la stabilità dei prezzi... stabilità dei prezzi ... stabilità dei prezzi ...stabilità dei prezzi ...stabilità dei prezzi ...

1 commento:

  1. ecco perchè ti sei tanto incazzato per valore fiduciario.

    Mah che vuoi che ti dica, mica potevano scrivere, noi pensiamo a rendere stabile la valuta e tu non rompere i coglioni, servo.

    RispondiElimina