martedì 9 ottobre 2007

Articoli di Luca Venditti sul signoraggio tolti dal sito www.saperinvestire.it

Da un forum si legge:

08 Ottobre 2007 11:31 Nome: genioboy email: genioboy@gmail.com
Non riesco più a trovare gli articoli di Luca Venditti su sapereinvestire.it. E’ un mio problema o non ci sono più? Nella ricerca non li trovo e se vado col link diretto mi chiede un’autenticazione.

08 Ottobre 2007 12:55 Nome: luca email: lucavenditti@libero.it
Vi comunico che gli articoli non ci sono più.
Li ho fatti togliere per due ragioni:
1) Non si discute per trovare una soluzione condivisa, ma si insulta e ci si contrappone.
2) Sono stato minacciato di azione legale.
Io ho riportato teorie, cose già scritte e dette da altri. Nel tentativo di fare chiarezza.
Il risultato è sotto gli occhi di tutti: insulti personali, minacce legali.
Torno allo studio del signoraggio in campo privato. Non vi abbandono, ma non voglio essere immolato così. Per tutti quelli che vogliono parlare di signoraggio con me, la mail la sapete è questa qui.
Aspetto la citazione in giudizio di bankitalia per calunnia.
Un giorno sapremo la verità.
W LA LIBERTA’! W IL POPOLO SOVRANO!


Nel tempo delle menzogne universali dire la verità è un atto rivoluzionario. [Orwell]
Questo ci ricorda un'altra azione legale, quella del professor Giacinto Auriti. Seguiremo lo svolgersi della vicenda...
Forse Bankitalia lo ha minacciato con l'unico scopo di censurare gli articoli. Oppure lo sta veramente querelando per calunnia.

9 commenti:

  1. Sbaglio o l'articolo riportava che Bankitalia avesse comprato una quota da 100 milioni di euro di un Hedge fund con sede sociale alle Isole Cayman? Poi come cazzo può lo stato arrogarsi il diritto di dare dell'evasore a pinco pallino o Valentino Rossi?

    RispondiElimina
  2. Sì, ma che differenza farebbe?
    Anche se pagherebbero le tasse finirebbero a loro :)

    RispondiElimina
  3. Cioè il punto è che se le pagassero dovrebbero andare al fisco ed allo stato stato mica ai banchieri come dici tu, se però la stessa banca dello stato evade allora perchè pagarle? Comunque fate bene a fare del casino, così qua cominciano almeno a ridurre le fregature, infatti se guardi il bilancio della banca d'italia almeno quest'anno l'hanno pubblicato e nel 2005 hanno reso noti gli azionisti.

    RispondiElimina
  4. Io non voglio soverchiare il sistema economico, ma più trasparenza mi pare doveroso

    RispondiElimina
  5. No vedi, quello che paghiamo con le tasse, la maggior parte va via per pagare il debito pubblico.

    Chi è creditore di questo debito?
    I bankieri!!!

    RispondiElimina
  6. io sto cercando di informarmi sulla questione ma è molto complessa :(

    interessante qui! ti andrebbe di scambiarci i link?

    RispondiElimina
  7. ciao, vorrei fare unoscambio link

    RispondiElimina
  8. Ci son voluti un po' di mesi, soprattutto per colpa degli esperti di finanza, che, per snobismo e per chi sa quale motio, complicano le cose semplici, ma alla fine pare che son venuto a capo della faccenda. Il signoraggio della banca centrale, come lo intendete voi, non esiste, e vi spiego semplicemente perchè; quando la banca centrale emette 100 euro, in cambio riceve un titolo di debito del valore corrispondente, più interessi. Quando alla banca viene restituito il debito, essa, per legge, deve distruggere i 100 euro che gli tornano indietro, e tiene, come proprio guadagno, solo gli interessi accumulati sul debito. Quindi l'unico reditto da signoraggioo è costituito dall'interesse, e non dalle banconote create dal nulla, poichè queste, come dire, "tornano nel nulla".

    RispondiElimina
  9. Per anonimo:

    Chi sei? Nino?
    Quel mentecatto di fotogian?

    Oppure Luca Venditti?

    Dimmi pure, dove è che si svolgerebbe la distruzione?

    Sarei curioso di assistere in diretta quando avviene il grande falò.

    GRAZIE E CIAO.


    PS

    Le banconote nascono dal nulla, ma i titoli portano con se SUDORE e LAVORO da parte della gente quindi spara meno cazzate, grazie.

    RispondiElimina